it en sl
Zaupno o skupnem

Dušan Šarotar

scrittore e poeta

“Il cosmo è lo spazio racchiuso dentro di noi...”

Scrittore, poeta, sceneggiatore e pubblicista, originario di Murska Sobota. Classe 1968, ha studiato sociologia e filosofia presso la Facoltà di Filosofia di Lubiana. Dal 1999 ad oggi ha pubblicato tre romanzi, Potapljanje na dah (Immersione in apnea), Nočitev z zajtrkom (Pernottamento con colazione) e Biljard v Dobrayu (Biliardo a Dobray), due raccolte di brevi racconti, Mrtvi kot (L'angolo morto) e Nostalgija (Nostalgia), nonché tre raccolte di poesie scritte a quattro mani con Feri Lainšček: Krajina v molu (Paesaggio in bemolle), Hiša mojega sina (La casa di mio figlio), Občutek za veter (Il senso del vento).
È autore di diverse sceneggiature di film documentari per la TV di Stato slovena, tra le quali meritano una citazione i ritratti di Gregor Strniša, mate Dolenc, dello scultore Stane Jarem e di Milan Dekleva. Da poco è uscita la sua ultima fatica letteraria, Ostani z mano, duša moja (Resta con me, anima mia), opera bilingue scritta in sloveno e nella lingua degli sloveni del Porabje, che entro breve sarà seguita dalla raccolta di saggi Ne morje ne zemlja (Né mare, né terra).
Šarotar ritiene che quel qualcosa in più che è racchiuso in noi non dovrebbe mai andare perduto. “Forse è per questo che esistono i racconti”.